Traslocare ai tempi del Coronavirus

Prepararsi per un trasloco non è esattamente una delle cose più rilassante del mondo. Ogni cosa deve essere perfettamente imballata altrimenti si rischia di trovare un servizio di piatti oppure tutti i bicchieri rotti. Quindi, quando si preparano gli scatoloni con oggetti fragili, è bene proteggerli nel modo migliore, altrimenti si rischia di trovare una brutta sorpresa nel momento in cui si aprono gli scatoloni.

In questo periodo di lockdown, organizzare un trasloco diventa ancora più complicato. Per riuscire a trasferire tutto ciò che si possiede, è necessario seguire alcuni accorgimenti. E quindi, dopo aver scelto uno tra i tanti esempi di preventivi di trasloco arriva il momento di fissare il giorno in cui iniziare lo spostamento da un casa all’altra.

Quali precauzioni deve prendere la ditta durante l’emergenza del Coronavirus

In questo periodo non tanto facile, il trasloco è una delle poche cose che si possono fare, a patto che si seguono determinate precauzioni in modo da evitare il contagio. Ecco quali sono le precauzioni da seguire:

  • Usare materiali di protezione come guanti in lattice e mascherine;
  • Tenere una distanza di 1 metro da ogni persona;
  • Pulire con alcol tutte le superfici;
  • Evitare l’assembramento;
  • Seguire il lavaggio e la disinfezione delle mani;
  • Limitare a un solo membro della famiglia l’assistenza durante i lavori;
  • Nessuna persona, durante i lavori, deve avere sintomi influenzali.

Il trasloco solo in caso urgenti

In questo periodo, a causa del Coronavirus, il trasloco si può effettuare solo in casi urgenti, ossia solo in situazioni necessarie e urgenti.

Inoltre, è necessario che l’urgenza sia documentata. Parliamo di documenti che attestano il distacco delle utenze e che quindi, il non trasferirsi, significherebbe vivere in una casa senza luce, gas oppure senza acqua, oppure che attestano che il contratto d’affitto della casa che si sta per lasciare è in scadenza.

È molto importante scegliere la data di trasloco con largo anticipo e di non aspettare che il contratto scada o che le varie utenze vengano staccate.

Cosa si deve fare

Quindi, per fare un trasloco in totale sicurezza e di rispettare tutte le norme in vigore in questo periodo, è necessario inviare prima una mail alla prefettura del comune di residenza in cui è allegato un documento di riconoscimento in cui sono visibili tutti i dati personali della persona che sarà presente al momento del trasloco, indicare gli indirizzi di partenza e di arriva, la data in cui sarà effettuato lo spostamento e le motivazioni valide per cui il trasloco è urgente e non rimandabile.

Il giorno del trasloco, è necessario che il richiedente abbia con sé tutta la documentazione che attesta la disdetta delle utenze e del contratto, in modo tale da avere tutte le prove necessarie a testimoniare la necessità urgente del servizio.

Fonte: https://www.tgyou24.it/traslocare-ai-tempi-del-coronavirus/